Tour de France
Chris Graythen/Getty Images

I più grandi eventi europei e mondiali in programma nei prossimi mesi sono stati rinviati o quasi, Euro 2020 è slittato al 2021 mentre le Olimpiadi di Tokyo sono prossime allo spostamento a causa dell’emergenza Coronavirus.

Tour de France
Chris Graythen/Getty Images

Come tutti gli sport, anche il ciclismo ha sospeso le attività fino al termine del mese di aprile, niente Classiche e partenza del Giro d’Italia dall’Ungheria cancellata, essendo fissata per il prossimo 9 maggio. Per quanto concerne il Tour de France però, l’ASO (Amaury Sport Organisation) non ha nessuna intenzione di posporlo, come riporta ‘Le Parisien’. La Grande Boucle partirà da Nizza il 27 giugno, per concludersi poi a Parigi il 19 luglio. Una corsa storica, che i vertici del ciclismo francese non vogliono rimandare, vagliando tutte le opzioni sul tavolo, anche quella di blindare partenza e arrivi delle 21 tappe, senza la presenza del pubblico. Favorevole la ministra francese dello Sport, Roxana Maraicneanu, che ha espresso il proprio punto di vista: “sarebbe di importanza capitale che il Tour, come i Giochi Olimpici, potessero svolgersi“.