mauro vegni
Bryn Lennon/Getty Images

Il Coronavirus ha colpito tutto lo sport e anche il ciclismo sta risentendo delle conseguenze dell’allarmante epidemia. Non è ancora arrivata una comunicazione ufficiale riguardante le corse italiane in programma per marzo, ovvero la Strade Bianche, la Tirreno Adriatico e la Milano-Sanremo, ancora regolarmente in calendaro, ma lo stop di 30 giorni e la situazione attuale in Italia non promettono nulla di buono.

Stiamo aspettando il decreto del governo per vedere cosa succede. Noi, come detto più volte, siamo pronti a fare gli eventi, ma se c’è un decreto di stop è chiaro che seguiremo l’indicazione del Governo”, ha dichiarato Mauro Vegni ad Adnkronos.

Tre corse importantissime, che potrebbero essere recuperate durante l’anno: “deve essere chiaro che non vogliamo perderle. Lo faremo insieme all’Uci, perchè tutto passa attraverso l’esame della federazione mondiale, bisogna trovare una soluzione armonica. Potrebbero slittare a dopo il Giro d’Italia o a settembre. Qualche idea ce l’abbiamo e ci stiamo lavorando. In questo momento pensare ad aprile potrebbe essere logico perché non è un mese pieno di appuntamenti, ma l’idea è di andare più avanti, dopo il Giro d’Italia, probabilmente giugno, o magari anche a settembre“, ha aggiunto il direttore organizzativo di Rcs Sport.