Lampard
Mike Hewitt/Getty Images

E’ stato il primo caso di Coronavirus in Premier League, ma adesso Callum Hudson-Odoi sembra sulla via della completa guarigione.

Callum Hudson-Odoi
Bryn Lennon/Getty Images

A rivelarlo è stato Frank Lampard, che ha tranquillizzato tutti tramite un comunicato ufficiale pubblicato dal club inglese: “sono felice di dire che Callum ha fatto grandi progressi e adesso si sente bene, si tratta della notizia che tutti volevamo sentire. Sono ovviamente consapevole che non tutti possono o si riprenderanno da questo virus, quindi esorto tutta la comunità calcistica e sportiva a continuare ad agire in modo responsabile per la salute degli altri. Voglio chiarire che non sono certamente un medico ma, in questi momenti difficili, bisogna stare vicino ai parenti più anziani e alle persone vulnerabili che potrebbero essere sole, offrendosi di fare magari la spesa per loro. Il distanziamento sociale può farci sentire isolati, tuttavia possiamo continuare a sostenerci a vicenda anche se ciò significa farlo via cellulare o pc”.

Callum Hudson-Odoi
Shaun Botterill/Getty Images

Lampard ha poi proseguito: “naturalmente non sappiamo quando si tornerà a giocare, ma al momento non vale la pena preoccuparsene troppo. A tutti manca il calcio, ma in questo momento si tratta di agire in modo responsabile e nel migliore interesse della società. Sono sicuro di non essere stato l’unico a trovarmi in uno strano posto senza sport questo fine settimana, ma alla fine nulla di tutto ciò conta se consideriamo il quadro generale“.