Roma
Enrico Locci/Getty Images

Kalinic doppietta, Kluivert e Kolarov: poker di K per la Roma a Cagliari, quatto gol e tre punti che permettono ai giallorossi di uscire dalla Sardegna Arena con i tre punti. Serata ricca di emozioni e colpi di scena, caratterizzata da ben sette reti e un numero esagerato di occasioni pericolose, maggiormente sfruttate dalla squadra di Fonseca.

Roma
Enrico Locci/Getty Images

Se l’attacco continua a non perdere un colpo, è la difesa che continua a creare i soliti grattacapi all’allenatore portoghese, altri tre gol che fanno lievitare il totale a 35: un po’ troppi al momento per continuare a inseguire l’obiettivo Champions. E’ questa al momento l’unica lacuna della Roma, che per il resto tiene bene il campo e crea tantissimo, andando in rete anche con uomini rimasti finora nell’ombra. E’ il caso di Nikola Kalinic, che ripaga la fiducia di Fonseca con due gol che non fanno rimpiangere Dzeko, permettendo cosi al bosniaco di riposarsi in vista delle prossime sfide.

Roma
Enrico Locci/Getty Images

Buona anche la prestazione di Mkhitaryan e Under, autentiche spine nel fianco per la difesa del Cagliari, sempre in difficoltà sulle accelerazioni dei due. Se i giallorossi sorridono, non può fare altrimenti la squadra di Maran, sempre più giù in classifica dopo un girone d’andata spettacolare. Il clima intorno ai sardi non aiuta, ma toccherà all’allenatore rossoblù far rialzare la testa ai suoi, puntando sul fiuto del gol di Joao Pedro, capace di piazzare un’altra doppietta oggi. E’ il brasiliano il baluardo da cui ripartire, provando a raggiungere con le sue reti la quota salvezza che, al momento, non appare poi così lontana.