Cammarelle
Ernesto S. Ruscio/Getty Images

Prima l’inizio nonostante l’emergenza Coronavirus, poi lo stop improvviso ufficiale da questa sera. Il torneo Preolimpico di boxe non proseguirà dopo la sospensione decisa dal Governo inglese, che costringerà gli atleti a rimandare la conquista dei pass per Tokyo 2020.

Cammarelle
Dino Panato/Getty Images

Sulla decisione è intervenuto ai microfoni dell’ANSA Roberto Cammarelle, team manager della Nazionale italiana: “la notizia ha sconvolto la squadra, sia per chi è già uscito che probabilmente vedrà ancora di più allungarsi i tempi per il torneo di ripescaggio, sia per chi è ancora in gara perché sente di attraversare quel momento giusto per potercela fare. Lasciare Londra ci dispiace enormemente perché abbiamo fatto un grosso sacrificio per essere qui, e tornare a casa adesso è un po’ come vanificare i nostri sforzi. Gli incontri effettuati finora sono validi, i sorteggi sono confermati: appena la situazione di crisi lo permetterà, verrà organizzato un altro torneo per i 16 atleti rimasti in gara di tutte le categorie. Noi ci saremo con tutte e cinque le ragazze e, in attesa di Mangiacapre, con due ragazzi. Volevamo rischiare per portare a casa un bel risultato”.