Alexander Lukashenko
Foto Getty / Handout

L’epidemia di Coronavirus ha fatto registrare, ad oggi, oltre 640.000 contagi e quasi 30.000 morti. Numeri allarmanti per un problema di portata mondiale che però non sembra interessare la Bielorussia. Pur avendo 88 casi, secondo le stime ufficiali, in Bielorussia si continua a vivere normalmente, senza restrizioni nè quarantene per tutta la popolazione. Il presidente Alexander Lukashenko infatti non crede alla reale pericolosità del Coronavirus al punto da suggerire una ‘cura’ a base di “trattori, vodka e saune“.

Quest’oggi un’altra teoria bizzarra: “qui non ci sono virus. Questo è un frigorifero“. Parole pronunciate durante un torneo di hockey a Minsk, alle quali hanno fatto seguito altre dichiarazioni del tipo: “gli sport, in particolare quelli sul ghiaccio, sono la migliore medicina anti-virus“. Il freddo dunque sarebbe la soluzione secondo Lukashenko: peccato che oggi a Minsk ci fossero 14 gradi, tre in meno di Bergamo, epicentro del dramma italiano…