berrettini
Hannah Peters - foto Getty

Matteo Berrettini e la compagna Ajla Tomljanovic, hanno deciso di passare la quarantena assieme in quel di Boca Raton, in Florida. Un posto splendido, vissuto però col freno a mano tirato a causa delle ben note restrizioni dovute al Coronavirus. Sino a ieri i due tennisti si sono potuti allenare, ma adesso le disposizioni in Florida si stanno facendo sempre più stringenti, come raccontato dal coach Santopadre ai microfoni della Gazzetta dello sport:

Matteo si trova là, a casa della fidanzata Ajla Tomljanovic, fino a ieri si è allenato nelle strutture della Evert Academy ma adesso l’hanno chiusa e quindi siamo alla ricerca di un posto dove possa giocare a tennis.

Compiti delle vacanze ne ha. Più che miei, del preparatore atletico e dell’osteopata. Lui è un ragazzo molto serio e lavora con costanza e applicazione. Anche il resto del team si sta organizzando, al momento si può allenare in palestra ma, se chiudono anche quella, dovranno cucirgli un lavoro atletico da svolgere in casa. Gli ho chiesto espressamente di non giocare troppo. Non c’è bisogno che faccia ore in campo ogni giorno. Poche ma intense, voglio che faccia sempre, il servizio, che per lui è un colpo importantissimo. Gli ho chiesto di allenarsi sulla risposta e sui colpi in movimento. Senza eccessi, ma per farsi trovare pronto quando sarà il momento di tornare in campo“.