Internazionali BNL D'Italia
Clive Brunskill/Getty Images

Il presidente dell’ATP Andrea Gaudenzi, ha rilasciato una lunga nota attraverso il sito ufficiale, nella quale ha spiegato il momento delicato del tennis a causa del Coronavirus. La ripresa ancora è lontana e non è ancora giunto il momento di prendere decisioni sulle prossime settimane:

“Sfortunatamente, le ripercussioni della pandemia da COVID-19 si sentono in tutti i settori della società. Questa situazione è più grande di qualsiasi sport. Solleva molte questioni che capiamo molto bene e stiamo lavorando duramente per valutare al meglio tutte le opzioni. La nostra capacità di rispondere con misure di supporto adeguato sarà migliore solo nel momento in cui sapremo la durata della crisi e quando il Tour potrà riprendere, che rimangono ad ora quesiti senza risposta. Questa resta una situazione in evoluzione che richiederà parecchio tempo per poter essere affrontata nelle prossime settimane e mesi e dobbiamo evitare di prendere decisioni affrettate senza sapere quando questa crisi finirà. Capire la piena durata e scala della crisi sarà fondamentale per stabilire le misure da prendere per affrontarne le ripercussioni”.

Ma non è tutto, il presidente dell’ATP prosegue: “Continuiamo a prendere in esame tutte le opzioni per preservare e massimizzare il calendario in base a varie possibili date di ripresa del Tour. Non c’è bisogno di dire che questo richiede la piena collaborazione con gli altri enti governativi del tennis. Siamo in stretto contatto con gli organizzatori dei tornei sull’erba e al momento questi restano in calendario come inizialmente previsto. La realtà è che questa situazione cambia rapidamente e non c’è altra possibilità se non affrontarla di giorno in giorno, di settimana in settimana”.