vela

Quarto giorno ricco di vento e regate al Mondiale del singolo olimpico femminile Laser Radial di Melbourne: come previsto è arrivato vento forte, 20 nodi di base con raffiche a 25 nelle prime due prove di batteria, poi calato a 16-17 nella terza e ultima. Con sei prove in quattro giorni si chiudono le Qualifiche e da domani la flotta sarà divisa in due, Gold e Silver, la prima e la seconda metà delle concorrenti.

La sventolata sulla baia di Port Phillip ristabilisce in grande stile le gerarchie della fuoriclasse in gara: con tre primi su tre prove l’olandese Marit Bouwemeester (oro di Rio 2016) prende la testa della classifica generale già con 10 punti sulla seconda, la belga Emma Plasschaert specialista di vento forte (1-3-8), mentre scivola al terzo la danese Anne Marie Rindom (2-18-10), e si avvicinano alla zona podio due tra le osservate speciali, l’inglese Alison Young quarta (4-2-5) e l’irlandese Annalise Murphy (argento di Rio 2016) quinta (9-7-2 di giornata).

Al termine della quarta giornata del Mondiale e dopo sei prove di Qualifica, due timoniere azzurre sono promosse nella flotta Gold del primo 50% che disputerà le Finali negli ultimi due giorni giovedi 27 e venerdi 28: la veneta Silvia Zennaro (Fiamme Gialle, ex olimpica a Rio 2016) che partirà dal 38° posto (21° per nazione escludendo le atlete con la stessa bandiera) (8-12-23 di giornata), e la giovane livornese Matilda Talluri (CN Livorno) dal 49° (23-9-16), per entrambe una giornata di carattere e determinazione.

Le altre azzurre non hanno brillato nelle tre prove dure di mercoledi e regateranno nella flotta Silver con questi piazzamenti, in calo rispetto al giorno precedente: 58° posto per Carolina Albano (Fiamme Gialle) (27-26-31di giornata), 60° posto per Joyce Floridia (Fiamme Gialle) (29-27-28), 62° posto Valentina Balbi (Yacht Club Italiano) (30-28-26) e 76° per Francesca Frazza (FV Peschiera) (37-42-32).

Il campionato vivrà una volata finale intensa: previste 6 prove in due giorni e soprattutto la possibilità, dalla decima prova in poi, di scartare anche il secondo peggiore risultato, calcolo che puo’ rivoluzionare la classifica.

Valuta questo articolo

Rating: 1.0/5. From 1 vote.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE