giulio ciccone

E’ partito a dieci km dall’arrivo e a braccia alzate ha tagliato il traguardo da vincitore del Trofeo di Laigueglia: Giulio Ciccone, con la maglia azzurra della Nazionale, si aggiudica così la prima uscita stagionale in terra ligure. Lo scalatore azzurro, 25 anni e neo compagno di Vincenzo Nibali alla Trek Segafredo, succede a Simone Velasco, vincitore dell’edizione 2019, staccando tutti gli avversari.

Un lampo azzurro a Laigueglia, in una giornata dal cielo variabile: la corsa esplode a 33 km dalla conclusione, sul secondo dei quattro passaggi su Colla Micheri, con Diego Rosa all’attacco e Ciccone, Tizza e Grmay a ruota. A meno di 11 chilometri Tizza getta la spugna, mentre Ciccone prova una partenza in contropiede contro gli affondi di Rosa: fatale per gli avversari l’attacco dell’azzurro, che vola tutto solo verso la vittoria. Nel finale, dedica con bacio alla mamma e occhiali gettati al pubblico, un gesto che ormai è un marchio di fabbrica per Ciccone.

Va così a vincere alla grande Giulio, che apre al meglio una stagione assai importante e che lo vede tra i papabili per un posto in azzurro ai Giochi Olimpici di Tokyo e al Mondiale di Martigny

cicconeOggi era la prima gara, il debutto, non sapevo ancora come era la condizione ma abbiamo lavorato bene, l’avevo promesso a mia mamma già dallo scorso anno e oggi, per iniziare bene l’anno gliela dedico“, ha dichiarato Ciccone al termine della gara.

Valuta questo articolo

Rating: 5.0/5. From 1 vote.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE