Superbike – Scott Redding punge Bautista, il britannico non le manda a dire all’ex ducatista: “era lui il problema del team”

Scott Redding non le manda a dire ad Alvaro Bautista: le parole del britannico all'ex pilota del team Aruba.it Racing Team Ducati

L’Aruba.it Racing Team è stato presentato ieri: la Ducati ha svelato la nuova Panigale V4 R con la quale Redding e Davies sfrecceranno in pista nel campionato mondiale di Superbike. Durante l’evento di presentazione non sono mancate frecciatine: Scott Redding, nuovo arrivato in casa Ducati, non le ha infatti mandate a dire ad Alvaro Bautista, ex pilota del team di Borgo Panigale.

scott reddingCredo che l’unico problema sia stato lui. Voleva dominare sempre, vincere tutte le gare al primo anno in Superbike. All’inizio gli ha girato bene, perchè è molto leggero e aveva un vantaggio in velocità massima. Ma Jonathan Rea è riuscito a resistere, ha incassato senza crollare. Il problema di Bautista è stato che dopo la prima caduta, a Jerez, non ha cambiato mentalità. E’ ripartito per dominare, quando avrebbe dovuto pensare piuttosto a come salvare il campionato. Rea ne ha approfittato, ha messo pressione e Alvaro ha continuato a sbagliare. A me non importa vincere con 15 secondi di vantaggio, se vinci per un decimo è lo stesso. Bautista non è stato molto riflessivo”, ha affermato il britannico.

Redding si è poi focalizzato sulle sue emozioni: “sono molto elettrizzato per questa nuova avventura. Sarà importante partire nel migliore dei modi, soprattutto nei primi circuiti che conosco molto bene. Dobbiamo ancora capire il nostro vero livello di prestazioni ma è chiaro che la nostra missione è quella di iniziare a vincere prima possibile. Sono molto soddisfatto per ciò che abbiamo fatto nei test. Ringrazio la squadra che ha svolto un lavoro eccezionale e mi ha trasmesso tanta fiducia. Abbiamo tutti lo stesso obiettivo e questo è un punto di forza importante. Vorrei ringraziare in modo speciale Aruba.it e Ducati per avermi dato questa opportunità e per avermi accolto in modo straordinario. Cosa posso promettere ai tifosi? So che la passione dei Ducatisti è travolgente e allora darò ogni giorno tutta la mia energia con un solo obiettivo: riportare il titolo a Borgo Panigale”.