Super Bowl 2020

Divertimento, palme e grande football! Miami risplende nella magica notte del Super Bowl, l’evento sportivo più atteso dell’anno negli Stati Uniti, arrivato quest’anno alla 54ª edizione. La sfida, inedita, mette di fronte Kansas City e San Francisco, due franchigie storiche che ritornano dopo diversi anni sul palcoscenico più importante.

Da una parte i Chiefs che ritornano a giocarsi il Super Bowl a 50 anni di distanza dall’ultima volta, stessa occasione in cui vinsero l’unico trofeo (1970 contro i Vikings). La stella è Patrick Mahomes, giovane quarterback considerato il ‘nuovo volto’ dell’NFL. Un passato nel basket e nel baseball, doti atletiche importanti, gli piace correre con la palla in mano ma lancia anche in maniera eccezionale. Non è un caso che la passata stagione sia stato nominato MVP. Dall’altra parte ci sono i 49ers: 5 Super Bowl vinti, ma l’ultima partecipazione, nell’edizione 2013, rievoca l’amara sconfitta contro i Ravens. Per riscrivere la storia ci si affida a Jimmy Garoppolo, quarterback di origini italiane (abruzzesi) che ha studiato da Tom Brady e ha già in bacheca 2 Super Bowl con i Patriots ma da riserva.

All’Hard Rock Stadium di Miami va in scena una gara spettacolare e combattuta, come si prevedeva alla vigilia. Gould apre le danze su calcio piazzato per i 49ers, ma il primo touchdown porta la firma del protagonista della sera: Patrick Mahomes sfonda la linea difensiva avversaria con una breve corsa che lo porta ad essere il primo QB in run touchdown dopo Caepernick. Butker non sbaglia e permette ai suoi di chiudere 7-3 il primo quarto. Lo stesso Butker si ripete ad inizio secondo periodo su calcio piazzato, ma il toucdwon di Juszczyk (assist Garoppolo) con trasformazione di Gould ribaltano il punteggio: il primo tempo si chiude 10-10.

Dopo lo spettacolo dell’half time targato Jennifer Lopez e Shakira, si torna in campo con i 49ers scatenati. Gould ancora decisivo su calcio piazzato, poi ancora Garoppolo che lancia Mostert in touchdown per un netto 0-10 di San Francisco che sogna il successo. Nell’ultimo quarto di gara però si sveglia Kansas City: Mahomes sale in cattedra lanciando Kelce e Williams per due touch down, Butker trasforma in entrambe le occasioni. Garoppolo stoppato nel finale, Williams va nuovamente in touchdown e regala il successo ai Chiefs. Ben 800 partite dopo l’ultima volta, datata 1970, Kansas City torna a vincere il Super Bowl: brilla luminosa la stella di Patrick Mahomes, MVP e nuovo fenomeno dell’NFL.