Guardiola
Catherine Ivill/Getty Images

Sfida stellare questa sera al Santiago Bernabeu, nell’andata degli ottavi di Champions League si affrontano Real Madrid e Manchester City. Zidane da un lato e Guardiola dall’altro, due allenatore che hanno scritto la storia di questa competizione.

Guardiola
Catherine Ivill/Getty Images

Tanti complimenti da parte del francese nei confronti del proprio collega che, nel corso della conferenza stampa, ha replicato con umiltà: “non sono il migliore al mondo, non ho mai preteso di essere il migliore. Gli artisti veri sono i giocatori. Competere contro la storia del Real fuori dal campo è impossibile, ma ci possiamo provare sul terreno di gioco. Giochiamo contro i re di questa competizione. La vittoria della Champions è una grande opportunità per tutti, dobbiamo essere noi stessi in campo, è questa la ricetta“.

Zinedine Zidane
Foto Getty / Juan Manuel Serrano Arce

Alle parole di Zidane, che lo ha definito il migliore al mondo, Guardiola ha replicato: “voglio ringraziarlo per le sue parole e non voglio contraddirlo, ma non sono il migliore. È stato un onore per l’uomo, l’allenatore e il giocatore che è stato, uno dei più grandi di tutti i tempi. Hanno vinto tre tornei di fila e questo dà l’idea della forza di questo club, sarà una sfida affrontarli e imparare e noi abbiamo voglia di giocare e cercare di tenere il passo”.

manchester city
Catherine Ivill/Getty Images

Infine sul futuro europeo incerto del City, Pep ha ammesso: “siamo ottimisti con il ricorso. Se alla fine non lo vinceremo, io farò comunque parte di questa squadra. Continuerò comunque qui”.