Sergio Ramos
Eric Alonso/Getty Images

Clima teso in casa Real Madrid dopo la sconfitta subita contro il Levante in Liga, un ko pesante che permette al Barcellona di conquistare la vetta della classifica.

Sergio Ramos
Eric Alonso/Getty Images

Una giornata amara per i blancos, in particolare per capitan Sergio Ramos, che ha avuto da ridire sull’atteggiamento tenuto in campo dall’arbitro: “gli arbitri prima erano più rispettosisi poteva parlare di più. Questa arroganza è scandalosa. Non mi piace parlare degli arbitri, l’ho sempre detto perché sono umani e possono sbagliare. A volte ti fanno dubitare e ti fanno pensare, i criteri sono diversi secondo i giorni. Il mio fallo di mano nella Supercoppa, contro il Valencia, è stato involontario ma è stato dato il rigore, ed in questa partita c’erano due tocchi di mano involontari ma non ci sono stati dati”.

sergio ramos
Eric Alonso/getty images

Il discorso di Ramos poi si è spostato su Hernandez Hernandez, l’arbitro del match contro il Levante: “questo arbitro non mi sorprende affatto. Gli arbitri erano più rispettosi prima, si poteva parlare di più. Non puoi più parlare con loro, questa arroganza è scandalosa, e alla fine della partita gli ho chiesto se avesse qualcosa di personale contro di me. Al decimo minuto l’arbitro ti condiziona con un giallo dopo aver subito una gomitata. Aggrapparsi al Var è molto vantaggioso. Il Real ha fatto un’ottima partita, ma abbiamo mancato l’obiettivo. Ma oggi abbiamo perso noi i tre punti, non il VAR”.