pallavolo serie a1
FILIPPO RUBIN

Atmosfera da Finale Scudetto al PalaVerde di Treviso per il big match tra Imoco Volley Conegliano e Igor Gorgonzola Novara. Di fronte a 5.344 spettatori, le pantere di Daniele Santarelli ribadiscono la supremazia stagionale sulle azzurre imponendosi per 3-0 e proseguendo nella fuga solitaria in vetta alla classifica: dopo 19 giornate del Campionato di Serie A1 Femminile, sono ben 54 (su 57) i punti conquistati dalle gialloblù, guidati nell’occasione dall’ottima prova di De Kruijf, eletta MVP.

Sesta vittoria da sei punti nel girone di ritorno per la Unet E-Work Busto Arsizio, che vince 3-0 a Caserta contro la Golden Tulip Volalto 2.0 (14 punti di Herbots, migliore realizzatrice) e volge la mente alla lunga e difficoltosa trasferta di Kazan: giovedì, infatti, le farfalle di Stefano Lavarini affronteranno la Dinamo nella gara di andata dei quarti di finale di CEV Cup.

Ben lontane dalle prime due le inseguitrici: Novara è terza a 38 punti, 10 in meno delle bustocche, mentre al quarto posto c’è la Savino Del Bene Scandicci con 36. Le toscane di Luca Cristofani con determinazione hanno la meglio per 3-1 sulla Reale Mutua Fenera Chieri: prive di Stysiak per infortunio alla mano sinistra e persa negli ultimi scambi Pietrini per un problema al dito, le scandiccesi trovano la forza per stoppare la serie negativa con l’apporto delle centrali Lubian (15 punti) e Stevanovic (12).

Appena dietro la Saugella Monza, che centra la terza vittoria consecutiva grazie al 3-0 al PalaTriccoli di Jesi contro la Lardini Filottrano. La formazione guidata da Carlo Parisi, costretto a rinunciare a Skorupa e Meijners (problema al polso per la regista e alla schiena per l’olandese), si afferma anche nelle Marche dimostrando di essere lucida nei momenti chiave e costante per gran parte della gara. Di Iulio illumina con la sua regia, Orthmann è la MVP della gara con 11 punti e 1 ace.

Il PalaRadi si conferma arma in più della èpiù Pomì Casalmaggiore, che esalta i quasi 2.000 spettatori con il 3-1 sulla Banca Valsabbina Millenium Brescia. Le rosa di Marco Gaspari restano attaccate al gruppo di testa con la coppia Carcaces-Cuttino e i muri di Popovic e Stufi e si apprestano a incontrare nel prossimo turno proprio le brianzole che le precedono di un solo punto.

Davanti ai 1.742 del Pala Ubi Banca la Bosca S.Bernardo Cuneo torna al successo dopo le due sconfitte consecutive con Brescia e Chieri e supera Il Bisonte Firenze con una prova solida in tutti i fondamentali. Dopo i primi due parziali conquistati con autorevolezza le ‘gatte’ resistono al tentativo di rimonta delle ospiti nel terzo set e chiudono i conti sul 3-0. Oltre alla solita Van Hecke, sorprende la crescita di Ungureanu, proclamata MVP della partita.

Sorride infine la Bartoccini Fortinfissi Perugia, che dimostra di credere ancora con convinzione alla salvezza superando per 3-2 la Zanetti Bergamo in una gara di alti e bassi. L’altalena prosegue fino al tie-break: 1-4 per le rossoblù, 10-9 per le magliette nere, contro sorpasso lombardo sul 10-11 e quindi l’assolo di casa con Montibeller e Angeloni protagoniste. La brasiliana chiude con 32 punti, a cui si aggiungono i 22 di Bidias. Dall’altra parte straordinaria Mitchem (27 punti) ma non basta.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE