pallavolo serie a1
FILIPPO RUBIN

Superato il turno infrasettimanale, il Campionato di Serie A1 Femminile giunge alla 19^ giornata, in programma interamente domenica pomeriggio. Occhi puntati sul PalaVerde – già sold out da alcuni giorni – per la sfida tra Imoco Volley Conegliano e Igor Gorgonzola Novara, duello che ha caratterizzato la storia recente della pallavolo italiana e internazionale. Sebbene siano 13 i punti che dividono le pantere di Daniele Santarelli e le azzurre di Massimo Barbolini e le gialloblù abbiano vinto i due precedenti stagionali, la gara è molto attesa. Entrambe le squadre saranno poi attese martedì dall’ultimo turno di Champions League.

In leggero anticipo rispetto all’orario canonico, Golden Tulip Volalto 2.0 Caserta e Unet E-Work Busto Arsizio si affrontano al PalaVignola. Per le farfalle di Stefano Lavarini, solidamente stabili in seconda posizione, l’appuntamento in Campania precede la lunghissima trasferta a Kazan, sede del match di andata dei quarti di finale di CEV Cup. Lo staff biancorosso ha tutte le atlete a disposizione e non è escluso, se la gara lo dovesse permettere, un po’ di turnover con Piccinini, in ulteriore recupero, che potrebbe rientrare anche in fase offensiva dopo la seconda linea di mercoledì contro Perugia.

In cerca della vittoria dopo due stop consecutivi la Savino Del Bene Scandicci, che ospita una delle squadre più in forma del Campionato, ovvero la Reale Mutua Fenera Chieri, reduce da 9 punti nelle ultime 3 uscite. Le toscane di Luca Cristofani e del neo vice allenatore Stefano Micoli cercheranno di infondere entusiasmo all’ambiente alla vigilia dell’ultimo turno della fase a gironi di Champions League: Malinov e compagne saranno impegnate in Slovenia e una vittoria consentirebbe il passaggio del turno. Prima però, c’è da affrontare la formazione di Giulio Cesare Bregoli, che ha trovato un’identità ben definita e sta avendo moltissimi punti dalla belga Grobelna.

Due successi di fila hanno risollevato la Saugella Monza, che è in quinta posizione e non distante dalla quarta. Le brianzole affrontano l’insidiosa trasferta di Jesi, sul campo della Lardini Filottrano che grazie agli ultimi risultati si è sensibilmente staccata dalla penultima posizione. “Sicuramente stiamo esprimendo una pallavolo diversa rispetto a quella vista in Coppa Italia – afferma Anna Danesi, centrale della Saugella -. Abbiamo ancora alcune lacune ma, grazie ad un morale certamente diverso e più positivo, stiamo cercando di colmarle. Stiamo lavorando molto sul muro difesa, prima cosa da mettere a posto, poi ovviamente attacco e contrattacco arriveranno conseguenza. Obiettivi? Salire in classifica, fare punti e cercare di affrontare i prossimi avversari con la massima attenzione a partire dalla gara di domenica contro Filottrano”. “Per la gara di Cremona avevo chiesto alla squadra una prestazione importante e la stessa cosa mi aspetto domenica, vedere una squadra che scenda in campo con l’idea di creare grattacapi alle avversarie – spiega l’allenatore della Lardini, Filippo Schiavo -. Queste sono partite in cui abbiamo tutto da guadagnare, sia a livello di esperienza che di punti. La Saugella è ancor più fisica rispetto a Casalmaggiore, con doti importanti in attacco e in battuta. La qualità del nostro lavoro in seconda linea dovrà essere massimale per far fronte a una squadra che si sta confermando dopo l’ottima stagione scorsa”.

Di nuovo al PalaRadi la èpiù Pomì Casalmaggiore dopo il successo in rimonta su Filottrano. Le rosa di Marco Gaspari affrontano la Banca Valsabbina Millenium Brescia, che con 5 punti nelle ultime due partite si sono allontanate dalla zona pericolosa della classifica. “Stiamo lavorando per noi e su di noi – dice Mina Popovic, centrale delle casalasche – per entrare in campo e cercare di fare nostra ogni partita. Domenica affronteremo Brescia e non sarà una gara facile, perché hanno una buona difesa e un altrettanto buon attacco. Dovremo dare il meglio di noi per portare a casa la posta in palio ma soprattutto per trovare la strada giusta su cui continuare”. “Siamo in un buon momento e la grande rimonta di Cuneo ha sbloccato qualcosa – evidenzia Emanuele Catania, general manager di Brescia -, le ragazze hanno affrontato e superato le difficoltà nelle ultime due gare, spero abbiano acquisito maggiore consapevolezza. Casalmaggiore ha fisicità ed esperienza, oltre che una grande potenzialità in attacco, quindi sappiamo che sarà complicato, ma un exploit al PalaRadi sarebbe un’emozione fortissima. All’andata abbiamo perso di un soffio giocando una gara bella e combattuta, questa volta dovremo ad essere più cinici”.

In diretta streaming su Rai Sport Web (e in differita su Rai Sport HD a mezzanotte e mezza) il match tra Bartoccini Fortinfissi Perugia e Zanetti Bergamo. Le magliette nere di Fabio Bovari – che prima della gara sarà premiato come migliore allenatore di Serie A2 della passata stagione – dovranno fare punti per accorciare le distanze dalla salvezza, mentre le rossoblù di Marco Fenoglio cercheranno di proseguire nel buon momento di forma mostrato anche al cospetto di Conegliano. “Veniamo da una partita che abbiamo giocato molto bene esprimendo un buonissimo gioco – chiarisce coach Bovari -. Rispetto al girone di andata Bergamo ha trovato una quadra del tutto differente, sicuramente affronteremo una squadra più temibile rispetto a quella già incontrata. Ovviamente domenica saremo in casa nostra, dovremo continuare a fare la nostra parte senza guardare la classifica e pensare esclusivamente al gioco”. “Perugia per noi è una partita fondamentale – spiega la centrale della Zanetti Laura Melandri analizzando l’ultimo match disputato a Bergamo -. Con Conegliano abbiamo fatto vedere che stiamo crescendo e questa è la cosa positiva. Dobbiamo considerare il fatto che siamo sempre andati oltre il 20 contro una squadra di questo livello, dobbiamo però essere più ciniche e incisive nel punto a punto perché lì facciamo ancora troppi errori, però dobbiamo vedere il bicchiere mezzo pieno. Perché piano piano le cose arrivano se si lavora e noi stiamo lavorando tantissimo in palestra”.

Infine la Bosca S.Bernardo Cuneo riceverà Il Bisonte Firenze. La partita contro le toscane, ottave in classifica a quota 24 punti e reduci dalla sconfitta esterna con Brescia che ha segnato il debutto da primo allenatore di Marcello Cervellin dopo l’esonero di Gianni Caprara, può rappresentare una chiave di volta per le ‘gatte’, che negli scontri con Brescia e Chieri hanno raccolto appena un punto e nell’ultima giornata sono state superate da Brescia scivolando in undicesima posizione. “Il match con Firenze arriva al termine di una settimana difficile dal punto di vista mentale ma soprattutto fisico – evidenzia Gino Primasso, direttore sportivo di Cuneo -. Sul lungo periodo il non poterci allenare a ranghi completi ci sta penalizzando molto. Sono convinto che reagiremo bene alle ultime due sconfitte; in casa, a parte un paio di episodi che risalgono al mese di novembre, abbiamo sempre offerto delle buone prestazioni. Del derby con Chieri mi è piaciuto molto l’approccio alla partita, che nella prima parte del Campionato è stato un nostro punto debole”.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE