Magnini
Vittorio Zunino Celotto/Getty Images

Finalmente la luce in fondo al tunnel per Filippo Magnini, che oggi si è visto annullare dal Tribunale Arbitrale dello Sport di Losanna la squalifica per quattro anni comminatagli per tentato uso di sostanze dopanti.

A poco meno di un anno dalla sentenza della Seconda Sezione del Tribunale Nazionale Antidoping che aveva confermato la sentenza di primo grado, l’ormai ex nuotatore italiano si è visto dare ragione dal TAS, che ha cancellato completamente la squalifica inflittagli per tentato doping. L’’ente antidoping italiano dovrà pagare le spese giudiziarie.