D'Angelo Russell
Foto Getty / Michael Reaves

Una multa di 25.000 dollari per aver tenuto a riposo un giocatore. Questa è la cifra che i Minnesota Timberwolves dovranno pagare alla lega per non aver schierato D’Angelo Russell contro i Denver Nuggets. Minnesota ha voluto far riposare la propria stella, arrivata da poco nella trade che ha portato Wiggins agli Warriors, ma la lega ha fatto valere la propria legge sul ‘load management’ che impone la presenza, nel caso in cui fossero in salute, dei migliori giocatori nelle partite trasmesse in tv.

I Timberwolves hanno risposto con un comunicato nel quale si legge: “siamo una franchigia che mette al centro del proprio progetto la salute e la gestione dei propri giocatori e talenti. Siamo concentrati sull’ottimizzazione della resa fisica dei nostri atleti: D’Angelo Russell è arrivato da poco e come nuovo membro del roster abbiamo scelto di lasciarlo in panchina per capire meglio quale fosse la sua condizione e ottimizzare la sua resa durante un periodo complicato e pieno di impegni previsti dal nostro calendario“.