Napoli e i fantasmi della Champions, l’ammissione di Insigne: “dopo il Salisburgo è nato un bel casino”

Lorenzo Insigne torna indietro con la memoria al famoso 'ammutinamento' post Salisburgo: il capitano del Napoli ammette che la situazione si sarebbe potuta evitare

SportFair

Il Napoli si prepara alla sfida di Champions League contro il temuto Barcellona, ma in casa azzurra, quando risuona la musichetta della coppa europea, la mente ritorna a quanto accaduto dopo la partita contro il Salisburgo. Il famoso ‘ammutinamento’ è stato l’apice della crisi, quello che ha segnato la spaccatura fra alcuni giocatori, allenatore e società proseguito con l’esonero di Ancelotti e diversi passi falsi in campionato.

Lorenzo Insigne, capitano dei partenopei, in una recente intervista a Sky Sport ha ammesso che la crisi di Salisburgo è stata proprio ‘un bel casino’: “dopo la gara col Salisburgo (5 novembre scorso, ndr.), è nato un bel casino, che si poteva evitare, certo. Ma la colpa è stata di tutti. Ora non pensiamo al passato, ma restiamo compatti e uniti, guardando al futuro con ottimismo“.

Condividi