Ultima giornata positiva per Maverick Viñales a Sepang, il pilota spagnolo chiude con ben 83 giri percorsi la prima sessione di test, occupandosi principalmente della quantità piuttosto che della qualità.

vinales valentino rossiNiente time attack per il rider della Yamaha, finito diciottesimo nel Day-3 ma per nulla preoccupato, considerando le risposte fornite dalla M1. Interrogato a fine giornata, Viñales ha ammesso: “sono molto soddisfatto del lavoro fatto oggi perché abbiamo migliorato molte cose che ci mancavano, come i sorpassi. Quest’anno nei corpo a corpo saremo maggiormente preparati. Mi mancava qualcosa in termini di velocità e frenata. Anche in vista delle prime battute della gara. Qua andavo meglio con la gomma del 2019, ma la moto è diversa e le nuove gomme lavorano diversamente. Sono soddisfatto dei primi giri dei long run, sembra abbiamo fatto un passo avanti. E sono rimasto sorpreso dal ritmo. Il tempo sul giro? Non mi preoccupa, non serve essere primo qui. Ero già concentrato al primo giro del Qatar e sul passo. I 7 km/h di ritardo dai migliori? Meglio essere a 7 che a 14, ma adesso riusciamo a prendere la scia“.