jorge lorenzo galbusera

Il 2020 è un anno ricco di novità per Jorge Lorenzo: il mariochino della Honda ha deciso di iniziare una nuova vita, vestendo i panni di collaudatore Yamaha dopo l’annuncio del ritiro dall’attività agonistica dello scorso anno a Valencia.

Una decisione che forse non tutti si aspettavano, ma che sembra non creare particolari problemi alla Honda. Alberto Puig si è infatti dichiarato per nulla preoccupato del nuovo ruolo di Lorenzo: “ci siamo comportati in modo corretto al 100%. Non avremmo mai immaginato che gli tornasse la voglia di correre, non potevamo obbligare un pilota a continuare a scendere in pista. E’ vero che Lorenzo porta con sè esperienza e conoscenza del nostro box, ma non avrá la bacchetta magica.

A Motorsport Puig ha aggiunto: “Honda non augura alcun male a Lorenzo. Gli auguriamo la fortuna che non ha avuto con noi. Quando mi ha detto che voleva smettere di correre, ero convinto che volesse farlo. Ora ha deciso di tornare e tutti sono liberi di fare della propria vita ciò che pensano li possa rendere felici. Quando un pilota ti dice che non è pronto a correre perché non vuole farsi male e non ha abbastanza motivazioni, cosa puoi fare? Non siamo stati noi a rompere l’accordo“.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE