Wierer
Stanko Gruden/Agence Zoom/Getty Images

Dorothea Wierer ha chiuso i Mondiali di Anterselva così come li aveva cominciati, ossia con una medaglia d’argento. In forma come mai prima, l’altoatesina ha dimostrato tutta la sua superiorità anche nella Mass Start conquistando un prestigioso secondo posto.

Solo una scatenata Marte Roeiseland è riuscita a fare meglio oggi al termine di un duello palpitante durato fino a pochi metri dall’arrivo. Dorothea può ormai sedersi definitivamente al tavolo delle leggende degli sport invernali: la sua grandezza è stata confermata anche in questa rassegna iridata conclusa con ben quattro medaglie, due d’oro e due d’argento.

Le parole di Dorothea Wierer al termine della Mass Start femminile disputata ai Mondiali di Anterselva: “già la prossima settimana sarà ricca di impegni, avrò molto da fare ma cercherò di riposarmi il più possibile. Devo restare al massimo per cercare di vincere la classifica generale ma la concorrenza resta tantissima. Questo Mondiale è passato velocemente, ancora non realizzato che sia finito. Adesso andrò a casa per staccare anche a mentalmente, lunedì prossimo partiremo per la Repubblica Ceca. Non pensavo che la rassegna iridata andasse così bene, stavo conducendo una stagione buona e sono arrivata qui da seconda nella generale. Non è stato facile gestire la pressione e tutti gli impegni che ti porta il disputare un Mondiale in casa, dopo il primo oro mi sono tolta un peso facendo il Mondiale che volevo sin dall’inizio. Mi dispiace per oggi perchè avevo finito le energie, è un peccato per l’errore commesso nell’ultimo poligono prima del traguardo. Roeiseland ne ha fatti zero e quindi le è uscita carichissima, io ho provato a fare il massimo. Non riuscivo più a spingere, i materiali erano buoni e c’è da considerare anche la neve diversa rispetto ai giorni scorsi, era più difficile sciare. Prova comunque positiva anche se i tre errori sono stati troppi“.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE