Windisch
Christophe Pallot/Agence Zoom/Getty Images

Undici titoli iridati e ventisette medaglie tra prove singole ed a squadre ai Mondiali di biathlon. Sono i numeri spaventosi di Martin Fourcade, che si è imposto nell’individuale maschile ad Anterselva 2020. Il migliore in casa Italia è Lukas Hofer, 13esimo a 3’35″1 dal leader: il 30enne di San Lorenzo di Sebato ha condotto una ottima gara sugli sci (quinto tempo) ma ha pagato la poca precisione al poligono.

Il rammarico è per quarta serie di tiro dove il carabiniere ha commesso due errori, i quali hanno stoppato il tentativo di rimonta con un piazzamento nella top 10 che sembrava alla portata. Nettamente più dietro Thomas Bormolini, 48esimo e Thierry Chenal, 60esimo. Giornata da dimenticare invece per Dominik Windisch, 75esimo e con otto errori a referto. Le dichiarazioni degli azzurri dopo l’individuale maschile disputata ad Anterselva valida per i Mondiali.

Lukas Hofer: “ho fatto molta fatica all’ultimo poligono, molto deriva probabilmente dal fatto che tiro troppo sugli sci. Mi tremano le gambe, quindi devo cercare di risolvere questo aspetto. Nell’individuale quattro errori pesano, per ottenere un risultato importante devi essere molto pulito. La nota positiva odierna è il bel passo sugli sci anche in vista della staffetta singola mista di giovedì. Dovrò impegnarmi, gareggerò insieme alla bi-campionessa, Dorothea Wierer. Faremo il massimo, speriamo che andrà tutto bene“.

Dominik Windisch: “non so ancora come spiegarmi le difficoltà che accuso nelle serie di tiro, continuo a fare degli errori. Quella di oggi è una giornata da dimenticare. Sugli sci mi sento bene, riesco a fare quanto voglio quindi non è un problema di condizione fisica. Il problema ripeto il tiro, manca un po di fiducia. Quando non ce l’hai è difficile offrire delle prestazioni di livello al poligono“.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE