Inter-Juve
Emilio Andreoli/Getty Images

L’emergenza Coronavirus continua in Italia, l’epidemia arrivata dalla Cina sta sconvolgendo il nostro Paese, obbligandolo ad assumere delle misure drastiche per evitare la sua diffusione.

Ronaldo
Catherine Ivill/Getty Images

Il Governo ha approvato un Decreto lo scorso martedì per tracciare le linee guida da seguire in questo periodo, interrompendo le manifestazioni sportive nelle regioni colpite dal virus fino all’1 marzo. In Piemonte questo limite scade invece il 29 febbraio, per questo motivo il dibattito su Juventus-Inter in programma domenica tiene ancora banco. Porte chiuse o porte aperte? Inizialmente la prima opzione è sempre stata la più indicata, anche se adesso si fa strada la seconda, dopo che ieri il governatore del Piemonte, Alberto Cirio, ha sottolineato di “ritenere che ci siano finalmente le condizioni per chiedere al Governo un graduale ritorno alla normalità“. Proprio per questo motivo, si valuta la possibilità di giocare a porte aperte, argomento che verrà analizzato oggi durante la riunione del Gos (l’organismo che si occupa della sicurezza allo stadio) di Torino, in attesa di prendere una decisione definitiva nella giornata di domani.