jorge lorenzo valentino rossi maverick vinales
(Photo by Mirco Lazzari gp/Getty Images)

La prima sessione di test è già stata archiviata, ma all’orizzonte ce n’è già un’altra per proseguire lo sviluppo delle moto in vista del Mondiale 2020. I team di MotoGp si preparano a tornare in pista, tra questi anche la Yamaha che potrebbe ripresentare in pista Jorge Lorenzo come avvenuto in Malesia.

ezpeleta
Mirco Lazzari gp/Getty Images

Intervenuto ai microfoni di MotoGp.com, il maiorchino ha ammesso: “i test sono molto importanti in questi giorni. È fondamentale andare nella giusta direzione. Se si commette un errore qui e si va nella direzione sbagliata con il motore o il telaio, non si ha più il tempo per tornare indietro. Uno dei miei punti di forza come pilota era la mia sensibilità. Era così da bambino. Quando mio padre fece una piccola modifica, sentii immediatamente che c’era qualcosa che non andava. Ho una sensibilità che manca ad altri piloti, ero persino più sensibile di Valentino Rossi, che è già un pilota molto sensibile. Yamaha può usarla ed evitare errori con la nuova moto“.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE