marc marquez
Mirco Lazzari gp/Getty Images

Sono andati in scena lo scorso weekend i primi test di MotoGp del 2020. I piloti sono tornati a lavorare con i loro team in vista della nuova stagione, che si avvicina sempre più. Sensazioni complicate per Marc Marquez: lo spagnolo della Honda non ha ancora recuperato al 100% dall’infortunio alla spalla e dall’operazione dello scorso anno e non ha nascosto il suo dolore e le sue difficoltà.

Marc marquez
Mirco Lazzari gp/Getty Images

La ripresa non è stata più veloce di quella dell’anno scorso. Il medico mi aveva avvertito che in un’operazione come questa entrano in gioco molti nervi che, se toccati, potrebbero influenzare la mobilità di alcuni muscoli che sono molto importanti per la spalla. Fino a due settimane fa non avevo forza e non riuscivo nemmeno a sollevare un bicchiere d’acqua. Ma negli ultimi giorni, il nervo ha iniziato a rispondere e ho migliorato parecchio”, queste le parole del campione del mondo a Sepang .

Marc marquez
Mirco Lazzari gp/Getty Images

“Faccio due ore di riabilitazione al mattino e altre due nel pomeriggio, sto dedicando quasi tutte le mie giornate sul mio corpo, cercando di migliorare ma sempre attento al fatto che la prima gara è in Qatar e che ci sono delle scadenze da rispettare. L’anno scorso ho affrontato la stessa cosa e cercherò di usare questo a mio vantaggio quest’anno, ma a volte con un infortunio è molto difficile capire come si sviluppa correttamente il recupero perché tutto dipende da come ti senti. Ho bisogno di non pensare alla tabella dei tempi e ai tempi sul giro e concentrarmi solo sulla mia guida. Se comunque la gara di Losail fosse oggi, non sarei in grado di finirla“, ha concluso Marquez, allarmando dunque fan e team.