Guido Migliozzi, settimo con 206 (66 72 68, -10), sarà in corsa per il titolo nel giro finale dell’Oman Open (European Tour) che si sta disputando sul percorso dell’Al Mouj Golf (par 72), a Muscat in Oman. In una classifica molto corta, infatti, il 23enne vicentino, ha un solo colpo di distacco dal sestetto al comando con 205 (-11) composto dal sudafricano Brandon Stone, dai finlandesi Sami Valimaki e Mikko Korhonen, dall’inglese Callum Shinkwin, dal quasi 19enne danese Rasmus Hojgaard, a caccia del secondo successo stagionale, e dall’olandese Joost Luiten, vincitore del torneo nel 2018. Ha perso terreno Lorenzo Gagli, 27° con 212 (69 70 73, -4), e sono poco dietro Andrea Pavan, 36° con 213 (71 72 70, -3), ed Edoardo Molinari, 44° con 214 (70 72 72, -2). E’ uscito al secondo taglio Renato Paratore, 74° con 218 (71 73 74, +2).

Hanno possibilità di competere per la vittoria anche l’inglese Jordan Smith e i francesi Clément Sordet e Adrien Saddier, ottavi con 207 (-9), e l’altro finlandese Kalle Samooja, 11° con 208 (-6). Qualche chance anche per il tedesco Martin Kaymer, da 29° a 12° con 209 (-7) e autore nel secondo turno di una “hole in one” (buca 13, par 3, yards 162, wedge), e praticamente nulle per il cinese Haotong Li, 16° con 210 (-6).

Migliozzi è partito molto forte con quattro birdie in cinque buche, ma successivamente ha rallentato mantenendo i quattro colpi sotto par con un quinto birdie e un bogey (68). Gagli è retrocesso di 17 posizioni con un 73 (+1, tre birdie, quattro bogey), Pavan ha realizzato un 70 (-2) con tre birdie e un bogey e Molinari il 72 del par con tre birdie e tre bogey. Per Paratore 74 (+2) colpi con due birdie, due bogey e un doppio bogey. Il montepremi è di 1.750.000 dollari (circa 1.610.000 euro).

Il torneo su GOLFTV – L’Oman Open viene trasmesso in diretta e in esclusiva su GOLFTV, piattaforma streaming di Discovery (info www.golf.tv/it). Quarta giornata: domenica 1 marzo dalle ore 9 alle ore 13,30. Europort 2: differita dalle ore 23 alle ore 1,30.