Diana Taurasi
Foto Getty / Kevork Djansezian

Nella giornata di ieri lo Staples Center si è riempito di grandi personalità, come spesso accade quando vanno in scena le partite di Lakers e Clippers, ma senza divisioni di maglia o di tifo. L’obiettivo comune di familiari, amici, colleghi e fan è stato quello di dare l’ultimo saluto a Kobe Bryant nel giorno dei suoi funerali.

Attraverso le varie inquadrature di ESPN si sono visti James Harden, Stephen Curry, Kyrie Irving, leggende del passato come Shaquille O’Neal, Michael Jordan e tanti altri, ma non LeBron James. Dei Lakers erano presenti Anthony Davis e Kyle Kuzma fra gli altri, ma non il numero 23, l’unico paragonabile a Kobe Bryant come appeal, legacy e talento: un’assenza che ha fatto discutere.

Eppure LeBron James ai funerali c’è stato. LBJ ha chiesto di non essere inquadrato durante la cerimonia, dunque sembrava fosse assente. Una battuta di Diana Taurasi, stella WNBA che ha parlato sul palco, ne ha però svelato la presenza. Diana Tuarasi, parlando del talento di Gigi Bryant, figlia di Kobe tragicamente scomparsa nel triste incidente in elicottero, ha detto: “Gigi aveva un fadeaway jumper solido… voglio dire, chi ha mai visto una bambina di 11 anni tirare in fadeaway? LeBron James ci riesce appena solo oggi…“. Nel farlo, si è girata alla sua sinistra cercando con lo sguardo proprio LeBron James e, sicuramente, strappandogli un sorriso non raccolto dalle telecamere, come su sua richiesta.