kimi raikkonen
Charles Coates/Getty Images

Manca sempre meno per la nuova stagione di Formula 1: il Mondiale 2020 inizierà il 15 marzo in Australia e i piloti si stanno preparando per arrivare all’esordio il più competitivi possibile nell’ultima sessione di test invernali a Barcellona.

kimi raikkonen
Charles Coates/Getty Images

Intervistato da As, Kimi Raikkonen ha parlato della sua ex squadra, la Ferrari: “non sono riuscito ad essere così forte negli ultimi anni, ci sono state stagioni buone ed altre peggiori. Ma spero che siano in grado di migliorare e lottare per un titolo, ovviamente. C’è una storia enorme dietro e gli auguro sempre il meglio, che possano risolvere i loro problemi, trovare velocità e aggiudicarsi il Mondiale. Chissà cosa accadrà durante la stagione, che è molto lunga“, ha affermato il finlandese.

Raikkonen ha parlato anche di un suo ex collega, Fernando Alonso, che potrebbe fare un clamoroso ritorno in F1: “non lo so, non è una mia decisione e non so se vuole tornare o no, dovremo chiederlo a lui. Ma è più giovane di me e continua a correre, non importa se fa la Dakar o altre cose se continua a correre. Non è molto difficile tornare. Ma un’altra cosa è trovare un buon posto per tornare, questa è la parte più complicata, persino più complicata della guida“.

Infine sulla differenza di età con i giovanissimi del paddock ha concluso: “non sento alcuna differenza tra i piloti, non penso che dovrebbero essere più rispettosi nei miei confronti a causa della mia carriera. Ad esempio, ho un ottimo rapporto con Antonio da molto tempo e sinceramente non mi sento vecchio come dicono le cifre. Invecchiamo tutti ogni anno, ma finché sei sano e ti senti bene, non importa nient’altro“.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE