Mattia Binotto
Foto Getty / Dan Istitene

I test di Barcellona non sono certamente il quadro perfetto di quanto accadrà nella prima gara stagionale, ma possono dare indizi importanti. Analizzando i primi riscontri, la Mercedes sembra aver ripreso da dove aveva lasciato: macchina veloce, piloti decisivi. In casa Ferrari la situazione non sembra delle più rosee: il gap di velocità resta, così come è ancora in bilico la situazione contrattuale di Sebastian Vettel.

Mattia Binotto, ai microfoni di Sky Sport, ha fatto luce su entrambi gli argomenti: “sicuramente Mercedes è il team campione e hanno la macchina di riferimento, ma noi conosciamo i nostri obiettivi di lavoro e i test molto spesso non mostrano i reali valori in pista. La nostra macchina è un deciso passo avanti e la vera graduatoria non si conoscerà prima di Melbourne. Contratto Vettel? Siamo felici della nostra coppia di piloti e Seb resta la nostra prima opzione. Molto presto inizieremo i colloqui con Seb e non ci saranno problemi perché lo conosco da anni, prima come tecnico e poi come team principal, sarà una negoziazione sincera, Seb è un leader con i tecnici e spinge il gruppo a fare sempre meglio“.