mugello
Mirco Lazzari gp/Getty Images

Il Coronavirus ha mandato in allarme il mondo intero: un’epidemia preoccupante che sta mandando in tilt diversi settori. Tra questi, anche quello dello sport: tantissimi infatti gli eventi annullati per precauzione, non solo in Italia in queste ultime ore. E’ stato infatti il Gp della Cina di Formula 1 uno dei primi eventi sportivi ad essere annullati per non mettere a rischio la salute dei piloti e di tutti gli uomini che lavorano nel Circus.

Non è chiaro se il Gp della Cina sarà depennato definitivamente dal calendario o se si riuscirà a recuperarlo in qualche altra data, intanto, però, si fa avanti un’interessante proposta. Il sindaco di Scarperia e San Piero si è infatti fatto avanti per inserire il Mugello nel calendario della Formula 1, con la ‘scusa’ di sostituire proprio il Gp della Cina.

Il circuito è pronto a presentare una sua proposta l’1 marzo. Soddisfa tutti i requisiti e i proprietari sono pronti per investire per apparire sul calendario della Formula 1 nei prossimi anni“, ha dichiarato Ignesti a Radio Sportiva.

Nonostante l’allarme Coronavirus degli ultimi giorni in Italia, la proposta resterà, tanta la voglia di inserire il Mugello nel calendario della F1.