Hamilton
Charles Coates/Getty Images

E’ sceso il sipario sui test pre-stagionali di Barcellona, sei giorni di intenso lavoro nel corso dei quali i team hanno provato a sviluppare il più possibile le proprie monoposto in vista dell’esordio di Melbourne.

Hamilton
Mark Thompson/Getty Images

Tanta velocità ma anche molti problemi per la Mercedes, costretta a sostituire ben tre volte la power unit, situazione che non lascia tranquillo Lewis Hamilton. Il britannico ha espresso la propria preoccupazione al termine dell’ultimo giorno di test: “complessivamente abbiamo completato un buon test, ma non possiamo dire che sia stato perfetto perché abbiamo rilevato una serie di problemi che stiamo ancora cercando di risolvere. Al momento non so quanto tempo richiederà l’analisi e la definitiva soluzione di questi imprevisti, vedremo, ma se vogliamo vederla in modo positivo è meglio aver identificato queste problematiche durante i test e non nel corso di weekend di gara”.

Hamilton
Charles Coates/Getty Images

Hamilton ha poi rivelato: “sono preoccupato, consideriamo anche che negli anni scorsi nei test pre-stagionali l’affidabilità era sempre stata ottima, mentre durante queste prove siamo ricorsi al terzo motore. Diciamo che non è lo scenario ideale, ma ho fiducia nei ‘ragazzi’ che sono in sede. Non abbiamo molto tempo a disposizione, ma possono provare ad intervenire per poter iniziare con il piede giusto a Melbourne. Non ho idea di dove ci troviamo rispetto ai nostri avversari, il team probabilmente avrà un’idea più chiara della mia, ma posso dire che mi sento a mio agio e credo di avere tutto per tirare fuori il pieno potenziale possibile già da Melbourne, solo li scopriremo se sarà sufficiente per confermarci davanti a tutti“.