Shapovalov

Denis Shapovalov sembra aver perso la retta via. Il tennista canadese sembrava proiettato ad un 2020 da urlo dopo l’ATP Cup nella quale ha ottenuto scalpi importanti, ma per adesso Denis non ha confermato le grandi attese riposte su di lui, cadendo a ripetizione nei tornei che si sono susseguiti. Andiamo però con ordine.

Come detto, Shapovalov ha disputato una grande ATP Cup con la maglia del Canada, sconfiggendo niente poco di meno che Tsitsipas ed il semifinalista degli Australian Open Zverev. Negli altri due match giocati inoltre, ha venduto carissima la pelle perdendo in tre set da De Minaur e 7-6 al terzo anche contro il numero 1 al mondo Djokovic. Un Shapovalov super competitivo dunque, almeno questo si presumeva… Così non è stato invece nei tornei successivi. Solo un turno superato nei tre tornei che si sono susseguiti, ad Auckland prima di perdere dal francese Humbert. Flop agli Australian Open, sconfitto da Fucsovics in 4 set e malissimo anche ieri quando è stato estromesso dal torneo di Montpellier, sconfitto in 57 minuti dal connazionale Vasek Pospisil con un netto 6-2 6-3. Cosa succede a Shapo? Si tratta solo di un momento di forma calante, oppure c’è da preoccuparsi? Alle porte dei 21 di certo può capitare d’essere un po’ altalenante nelle prestazioni, ma adesso è giunta l’ora di cambiar marcia per il canadese, dal quale ci si attende molto ma molto di più.