Sarri
Emilio Andreoli/Getty Images

Il Coronavirus tiene banco anche nelle conferenze stampa calcistica, motivo per il quale diversi esponenti del mondo del pallone sono costretti, volenti o nolenti, a commentare l’argomento. È accaduto a Maurizio Sarri che, ai microfoni di Sky Sport, ha espresso la sua opinione in merito alla partita Juventus-Inter che si giocherà a porte chiuse: “attendiamo comunicazioni ufficiali. Credo che se sarà porte chiuse, dovrebbe valere per tutta la Serie A. Perché anche in altri stadi sicuramente andranno spettatori che per tutta la settimana lavorano in Lombardia, Piemonte e nelle altre regioni italiane“.

In conferenza stampa Sarri ha poi aggiunto: “il Coronavirus è un problema europeo, non italiano. Abbiamo fatto 3000 tamponi, voi solo 300, magari con lo stesso numero avremmo lo stesso numero di casi positivi. Ritengo che i nostri tifosi abbiano tutto il diritto di essere qui, c’è un problema e abbiamo il dovere di provare a contenerlo in prima battuta e di risolverlo in seconda battuta“.