juventus
Catherine Ivill/Getty Images

La situazione Coronavirus ha bloccato tutta l’Italia dello sport e non solo. Tantissimi, infatti, i rinvii di eventi sportivi negli ultimi giorni e sempre più numerosi sono i casi di contagio che fanno preoccupare le società. Arriva da Torino una notizia importante: la Juventus ha sospeso le attività U23, mettendo i suoi giocatori in quarantena fino all’8 marzo.

Le attività di allenamento della Under 23 bianconera sono temporaneamente sospese. La misura di prevenzione è stata decisa su indicazione, e in attesa di ulteriori comunicazioni ufficiali, da parte delle autorità sanitarie di Alessandria (Servizio di Igiene e Sanità Pubblica – SISP), con cui il personale sanitario di Juventus è in costante contatto. Il motivo sono i nuovi casi di contagio al COVID-19, emersi in queste ultime ore fra i giocatori della U.S. Pianese, che i bianconeri hanno affrontato lo scorso 23 febbraio al “Moccagatta” di Alessandria. Si specifica che, a sei giorni dalla partita, i giocatori bianconeri permangono asintomatici e sono sotto controllo medico. La Juventus è in costante contatto con la LegaPro“, si legge nel comunicato.