Moussa Marega
Foto Getty / Octavio Passos

Dal Portogallo arriva un brutto episodio di razzismo. Il calciatore Moussa Marega è stato insultato, con frasi a sfondo razziale, dai tifosi del Vitoria Guimares dopo aver segnato il gol dell’1-2 che ha permesso al Porto di vincere la sfida. Appena sentite le frasi razziste, il calciatore si è subito arrabbiato, rispondendo agli insulti con un gestaccio. L’arbitro lo ha ammonito e a quel punto, nel caos generale, Marega ha lasciato il campo non sentendosi tutelato.

Sui social l’attaccante ha scritto: “vorrei solamente dire a questi idioti che vengono allo stadio a urlare cose razziste, andate a farvi fottere. E anche agli arbitri dico grazie per non avermi difeso e per avermi dato un cartellino giallo perché difendo il colore della mia pelle. Spero di non incontrarvi mai più su un campo di calcio! Siete una vergogna“.

Moussa Marega razzismo