manchester city
Catherine Ivill/Getty Images

Terribili notizie per il Manchester City, l’Uefa ha comunicato oggi la sua decisione a seguito delle gravi violazioni delle regole del fair-play finanziario.

Guardiola
Catherine Ivill/Getty Images

La squadra sarà esclusa per le prossime due stagioni da tutte le competizione UEFA, dovendo pagare inoltre una salata multa di 24,9 milioni di sterline. Una decisione comunicato nella serata di oggi dall’organo amministrativo, organizzativo e di controllo del calcio europeo, che ha cancellato dunque il club inglese dalle prossime due edizioni della Champions League. Un’indagine aperta formalmente a marzo 2019, poi rinviata alla Camera Giudicante nel mese di maggio.

Manchester City
Laurence Griffiths/Getty Images

Il City aveva intanto presentato ricorso al TAS di Losanna dopo il deferimento da parte dell’UEFA, vedendoselo però respingere per la mancanza di sentenze definitive in tal senso. Il motivo dell’esclusione è da ricercare nel versamento di una determinata cifra versata nelle casse del club direttamente dai proprietari, che avrebbero dichiarato invece al contrario che quei soldi provenissero dagli sponsor.

Guardiola
Catherine Ivill/Getty Images

Incassi dunque non regolari, che hanno spinto l’UEFA a emettere questa pesantissima sanzione. Sul proprio sito ufficiale il Manchester City ha replicato al comunicato dell’organo europeo, esprimendo il proprio parere: “si tratta di un caso avviato dalla UEFA, perseguito dalla UEFA e giudicato dalla UEFA. Con questo processo pregiudizievole ormai terminato, il Club perseguirà un giudizio imparziale il più rapidamente possibile e quindi, in primo luogo, avvierà il procedimento con il Tribunale Arbitrale per lo Sport il prima possibile“.

 

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE