Fabio Ferrari/LaPresse

Le ultime due tappe dell’UAE Tour non si disputeranno, la corsa infatti è stata sospesa per Coronavirus. L’epidemia che sta sconvolgendo il mondo intero è arrivata anche nel ciclismo, contagiando due persone italiane al seguito della corsa, giunta ieri alla quinta frazione.

Coronavirus
Ezra Acayan/Getty Images

I due uomini, che non sono ciclisti come è trapelato nella serata di ieri, hanno mostrato sintomi influenzali che, dopo il tampone, hanno confermato la presenza del virus nell’organismo. Immediatamente i responsabili dell’UAE Tour hanno bloccato tutti gli accreditati in hotel, obbligandoli a non uscire e a mettersi a disposizione delle autorità per effettuare i controlli di rito ed evitare la diffusione del virus.

Froome
Bryn Lennon/Getty Images

Nella tarda serata italiana, circa le 23.30 in Italia, con un comunicato ufficiale è apparsa la notizia della positività dei due uomini al Coronavirus, con conseguente sospensione della corsa rivelata via social da Froome: “è un peccato che l’Uae Tour sia stato sospeso per il coronavirus, ma in questi casi la salute pubblica viene davanti a tutto. Spero che si risolva tutto per il meglio“. Questa invece la dichiarazione ufficiale degli organizzatori e di Rcs Sport: “abbiamo preso questa decisione per la salvaguardia della salute di tutti gli accreditati dello Uae Tour“.