Mattia Binotto
Foto Getty / Dan Istitene

Serata di grande sport su Rai 2 con i protagonisti della Ferrari ospiti a ‘Che tempo che fa‘, trasmissione condotta da Fabio Fazio in prima serata. Mattia Binotto, team principal della Ferrari, ha parlato con passione del suo ruolo nella scuderia di Maranello, spiegando di aver iniziato come stagista fino a diventare team principal e a dover curare il rapporto con gli sponsor, occuparsi della macchina e della gestione dei piloti.

A tal proposito, Leclerc e Vettel sono la coppia migliore, nostante Binotto abbia ammeso che a volte creino dei grattacapi: i nostri piloti sono la coppia migliore della F1. Seb è un quattro volte campione del mondo, non ha bisogno di essere presentato. Charles è un ragazzino che nasce nel nostro vivaio ed è la prima volta che un ragazzo della FDA arriva fino alla Ferrari. La speranza è che ce ne siano altri. Ha vinto una gara come quella di Monza alla sua seconda stagione in F1, che è tanta roba. Fanno anche un po’ tribolare a volte. Charles si è buttato con il parcadute e non ha detto niente a nessuno… Perdonato? No (ride n.d.r.). Ha detto che non lo farà mai più, spero che l’abbia capito“.

Binotto ha poi parlato dell’imminente stagione 2020: “pronostici è sbagliato farne. Lo scorso anno siamo partiti pensando di andare fortissimo dopo i test e poi abbiamo avuto subito una doccia fredda in Australia ad inizio stagione. Ci siamo ripresi solo alla fine. Siamo giovani. C’è ancora tanto da crescere. Ci sono lezioni da imparare dal passato, ad esempio l’affidabilità. Stiamo crescendo. L’importante è crescere. Tutti i cicli vincenti hanno avuto bisogno di anni. Non ci sono mai stati avversari così forti“.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE