emilio alzamora
Mirco Lazzari gp/Getty Images

La stagione 2020 di MotoGp è alle porte: l’8 marzo i piloti si sfideranno nel primo Gp dell’anno, in Qatar. Si prospetta un anno ricco di novità e spettacolo, con i piloti che battaglieranno per la vittoria e, in particolar modo, cercheranno di impedire a Marc Marquez di dominare come lo scorso anno.

Il campione del mondo in carica arriva a Losail con qualche acciacco di troppo dopo l’intervento dello scorso anno alla spalla, anche se le sue condizioni fisiche sembrano migliorare giorno dopo giorno.

emilio alzamora
Mirco Lazzari gp/Getty Images

Nonostante le sensazioni di Marquez in pista a Sepang non siano state perfette, c’è chi riesce ad essere ottimista e fiducioso: “il recupero della spalla di Marc procede secondo le scadenze previste e non sono necessarie altre operazioni. Siamo molto contenti di come è andata l’operazione e di come procede la ripresa. È lo stesso dell’anno scorso. È un’operazione uguale sulla spalla, solo che è a destra anziché a sinistra. In una persona normale, quell’infortunio richiede un recupero di sei mesi, ma il Qatar si sta avvicinando e Marc sta cercando di prepararsi al meglio la prima gara. Devi essere paziente, come ha fatto l’anno scorso, e da parte nostra cercare di gestire tutto nel miglior modo possibile affinché raggiunga la sua forza del cento per cento“, ha dichiarato Emilio Alzamora, manager dei fratelli Marquez.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE