Conor McGregor
AP/LaPresse John Locher

L’attese per rivederlo nella gabbia è stata ripagata con una vittoria. Sono bastati 40 secondi a Conor McGregor per vincere l’incontro di UFC 246 che lo vedeva opposto a Donald ‘Cowboy’ Cerrone. Il ritorno dell’irlandese, dopo oltre un anno d’assenza, è andato secondo i piani: il match non sarebbe dovuto andare per le lunghe, una finalizzazione veloce, frutto di una serie di colpi devastanti. Un calcio sinistro coglie Cerrone di sorpresa, un sinistro sfonda la guardia e lo mette in ginocchio, una serie di pugni successivi spinge l’arbitro a fermare il match.