Claudio Grassi/LaPresse

Nei giorni scorsi è toccato a Zlatan Ibrahimovic fare i conti con i vandali, questa volta al centro della stessa situazione ci è finito Alexis Sanchez.

Matteo Corner/LaPresse

Come accaduto allo svedese, anche il cileno ha visto deturpare la statua a lui dedicata nella sua città di Tacopilla, dove due anarchici hanno sfigurato il viso del ‘monumento’ dedicato all’attaccante dell’Inter. “Si tratta di persone che creano anarchia danneggiando la nostra città” le parole di Luis Moyano, sindaco di Tocopilla. Stando a quanto riferito dalla stampa locale, Sanchez pagherebbe addirittura le opere di bene compiute nei confronti della propria città, facendosi promotore di iniziative sociali che non sarebbero ben viste da qualcuno.

alexis sanchez
Claudio Grassi/LaPresse

Motivi completamente diversi rispetto a quelli che hanno spinto gli ultras svedesi a vandalizzare la statua di Ibrahimovic, colpevole di aver acquisito delle quote dell’Hammarby, da sempre considerata come squadra rivale del Malmoe.