©Andrea D'ErricoLaPresse

Domenica 2 febbraio prenderà il via la quattordicesima edizione del Torneo Femminile delle Sei Nazioni. Le prime formazioni a scendere in campo allo Stade du Hameau di Pau saranno Francia e Inghilterra (calcio d’inizio ore 13.30). Mezz’ora più tardi a Cardiff e Dublino si affronteranno rispettivamente Galles – Italia e Irlanda – Scozia.

Le Azzurre guidate da Elisa Giordano affronteranno alle 14.00 (ora italiana) le gallesi nello storico e leggendario Arms Park, casa dei Cardiff Blues e sede di tutti gli incontri della Nazionale Femminile gallese nel Torneo.

Questa mattina il responsabile tecnico della Nazionale Femminile, Andrea Di Giandomenico, ha reso nota la lista delle ventitré convocate per la prima delle cinque sfide che attendono l’Italia.

Tra le Azzurre figurano i nomi di due esordienti assolute: Erika Skofka, pilone del Valsugana Rugby Padova, e Vittoria Ostuni Minuzzi, che con la formazione di Padova gioca tre quarti. A loro si affiancano tre atlete che hanno esordito nei recenti test match autunnali: Beatrice Capomaggi, centro dell’Unione Rugby Capitolina, Giulia Cerato, prima linea del Valsugana, e Laura Paganini, apertura del CUS Milano.

Giocatrici che potranno contare sull’esperienza di un gruppo solido composto da atlete che ha già tagliato il traguardo delle 50 presenze in Azzurro: Sara Barattin, che con 91 caps detiene il record di presenze, Lucia Gai, 66 test match con l’Italdonne, Melissa Bettoni, 54, Michela Sillari 53 e Sofia Stefan 52.

L’Italia nell’edizione 2019 ha raggiunto il miglior risultato di sempre per una rappresentativa Azzurra nel Torneo classificandosi al secondo posto: tre vittorie (Scozia, Francia ed Irlanda), una sconfitta (Inghilterra) ed un pareggio hanno permesso all’Italia di posizionarsi subito dopo l’Inghilterra, attuale detentrice del Trofeo. Pareggio (3-3) conseguito a Lecce nel secondo turno proprio contro le gallesi. Diciannove sono stati finora i test match disputati nell’ambito del torneo tra Italia e Galles con 12 sconfitte che gravano sul bilancio azzurro, sei vittorie ed un pareggio.

L’Italdonne si ritroverà a Parma mercoledì 29 gennaio per lasciare la città ducale venerdì 31 gennaio.  Di seguito le ventitré atlete selezionate da Andrea Di Giandomenico e dal suo assisant Tito Cicciò.

Piloni
Lucia GAI (Valsugana R. Padova, 66 caps)
Michela MERLO (Rugby Mantova, 5 caps)
Erika SKOFKA (Valsugana R. Padova, esordiente)
Silvia TURANI (HBS Colorno, 12 caps)

Tallonatori
Giulia CERATO (Valsugana R. Padova, 2 caps)
Melissa BETTONI (Rennes, Francia, 54 caps)

Seconde linee
Giordana DUCA (Valsugana R. Padova, 14 caps)
Valeria FEDRIGHI (Stade Toulousain, Francia, 18 caps)
Sara TOUNESI (HBS Colorno, 12 caps)

Flanker/N.8
Ilaria ARRIGHETTI (Rennes, Francia, 43 caps)
Lucia CAMMARANO (Rugby Belveneroverdi, 23 caps)
Giada FRANCO (Harlequins Ladies, Inghilterra, 13 caps)
Elisa GIORDANO (Valsugana R. Padova, 39 caps) – Capitano
Francesca SGORBINI (HBS Colorno, 2 cap)

Mediani di mischia
Sara BARATTIN (Arredissima Villorba Rugby, 91 caps)
Sofia STEFAN (Valsugana R. Padova, 52 caps)

Mediani di apertura
Laura PAGANINI (CUS Milano, 2 caps)

Centri
Beatrice CAPOMAGGI (Unione R. Capitolina, 1 cap)
Beatrice RIGONI (Valsugana R. Padova, 39 caps)
Michela SILLARI (Valsugana R. Padova, 53 caps)

Ali/Estremi
Maria MAGATTI (CUS Milano, 30 caps)
Benedetta MANCINI (Unione R. Capitolina, 1 cap)
Vittoria OSTUNI MINUZZI ((Valsugana R. Padova, esordiente)

IL CALENDARIO 2020*

I giornata – Cardiff, domenica 2 febbraio – Arms Park, ore 13.00
Galles v Italia

II giornata  – Limoges, sabato 8 febbraio – Stade Beaublanc, ore 21.00
Francia v Italia

III giornata  – Legnano (MI), domenica 23 febbraio – Stadio Giovanni Mari, ore 18.10
Italia v Scozia

IV giornata  – Donnybrook, domencia 8 marzo – Energia Park, ore 13.00
Irlanda v Italia

V giornata – Padova, domenica 15 marzo – Stadio del Plebiscito, ore 14.30
Italia v Inghilterra

*Nota: tutti gli orari sono espressi secondo il fuso orario locale

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE