AFP/LaPresse

Passato dalla Bahrain Merida al Team Ineos, Rohan Dennis è pronto ad una stagione da protagonista, nella quale mostrerà le sue grandi qualità di cronoman alle Olimpiadi e ai Mondiali. Intervistato dall’Adelaide Advertiser, il campione iridato ha svelato che dietro il suo talento si nasconde un periodo piuttosto oscuro, nel quale ha sofferto di alcuni problemi di alimentazione nel tentativo di diventare un ciclista da grandi giri: “prima del Mondiale ero sceso a 68 chili per colpa dello stress. Eppure mangiavo dai 100 ai 300 grammi di cioccolato ogni notte oltre al cibo normale. Alle fine ho dovuto prendere creatina e proteina in polvere per ritornare al mio peso da crono, che è intorno ai 70-71 chili. Ero arrivato al punto in cui mi focalizzavo sul peso, se bevevo una birra mi sentivo colpevole e poi non avrei mangiato durante l’allenamento il giorno seguente, non potendomi così allenare al meglio. A quel punto l’allenamento non va bene, mangi ancora meno e ti ci scontri di nuovo. Poi pensi che sei una merda, ti senti male e continui così…”.