Harden nba
James Harden (LaPresse)

L’NBA non va mai in vacanza e anche nella notte di San Silvestro i campioni della palla a spicchi americana sono scesi in campo per regalare spettacolo puro a tutti gli appassionati. La prima sfida della serata è stata quella tra Charlotte Hornets e Boston Celtics, con i padroni di casa che hanno ceduto ai rivali per 92-109.

Sorridono gli Indiana Pacers che hanno mandato al tappeto i Philadelphia 76ers col punteggio di 115-97 grazie alla buona prestazione di Sabonis, a referto con 23 punti e 10 rimbalzi. Mentre hanno ceduto ai Los Angeles Clippers i Sacramento Kings, col punteggio di 87-105. I Clippers sono stati trascinati al successo da Leonard, a referto con 24 punti.

James Harden, con i suoi 35 punti, ben affiancato dai 28 di Westbrook, ha trascinato al successo i suoi Houston Rockets, contro il Denver Nuggets, col punteggio di 130-104, mentre è finita solo dopo un tempo supplementare la sfida tra San Antonio Spurs e Golden State Warriors, con la squadra di Marco Belinelli, a referto con tre punti, che ne è uscita vittoriosa per 117-113.

Sorridono i Toronto Raptors, che hanno superato i Cleveland Cavaliers per 117-97 grazie all’ottima prestazione di Lowry, a referto con 24 punti. Infine brillano gli Oklahoma City Thunder di Gallinari, a referto con 20 punti, così come il suo compagno di squadra Schroder, che hanno superato i Dallas Mavericks per 106-101. Ai rivali non sono bastati i 35 punti e 10 rimbalzi di Doncic.