Damian Lillard
Kathy Willens

Giornata speciale negli Stati Uniti, il Martin Luther King Day regala spettacolo sul parquet, con tutte le squadre in campo per una sensazionale full immersion. Ad aprire le danze ci pensano Washington e Detroit, con i padroni di casa che si impongono 106-100 al termine di una gara ricca di pathos.

Simmons
AP/LaPresse
Mary Altaffer

Beal e Bahinmi trascinano i Wizards al successo, piazzando ben 50 punti in due, quasi la metà dell’intero bottino di squadra. Sorrisi anche per i Raptors, che violano il parquet di Atlanta nonostante la super prestazione di Trae Young, autore di 42 punti e 15 assist. Toronto si impone 117-122, centrando la quarta vittoria consecutiva. Successo infine anche per Philadelphia, che sbanca Brooklyn 111-117. Sugli scudi un monumentale Simmons, capace di piazzare una splendida tripla doppia con 34 punti, 12 rimbalzi e 12 assist.

AP/LaPresse

Nella notte italiana, Danilo Gallinari sforna l’ennesima super prestazione della sua stagione, giocando un ruolo da protagonista nella vittoria di Oklahoma su Houston. Il Gallo piazza 25 punti e 13 rimbalzi, facendo da spalla ad uno spettacolare Westbrook, autore di una magnifica tripla doppia (32 punti, 11 rimbalzi, 12 assist). Niente da fare per i Rockets, costretti ad arrendersi 107-112 nonostante i 29 punti di James Harden. Non solo Gallinari, sorride anche Nicolò Melli, anche lui protagonista nel successo dei Pelicans su Memphis. New Orleans si impone in trasferta 116-126, con l’atleta azzurro che segna 15 punti oltre a 5 rimbalzi e 3 assist. Sugli scudi un fenomenale Holiday, autore di ben 36 punti e migliore in campo per la propria squadra, apparsa oggi davvero in palla.

Giannis Antetokounmpo
LaPresse/EFE

Vincono e convincono anche gli Orlando Magic, che si sbarazzano 83-106 di Charlotte, imponendosi al termine di un match mai in discussione. Successo esterno anche per i New York Knicks, che violano il parquet di Cleveland con il risultato di 86-106. Serve l’extra-time invece a Miami per esultare davanti al proprio pubblico, superando Sacramento 118-113. Il solito Antetokounmpo invece non lascia scampo ai Chicago Bulls, trascinando Milwaukee all’ennesimo successo della stagione con una magnifica tripla doppia (28 punti, 14 rimbalzi, 10 assist).

LeBron James
AP/LaPresse
Mark J. Terrill

Pesantissima battuta d’arresto invece per i Lakers, che cedono 139-107 al cospetto di Boston, capace di piazzare la partita perfetta. La franchigia di Los Angeles non riesce a tenere testa agli scatenati avversari, guidati da un Tatum in grande spolvero. Sfiora la tripla doppia LeBron James, ma non basta per evitare la sconfitta ai giallo-viola. Nessun problema invece per i Denver Nuggets, che si sbarazzano a domicilio di Minnesota con il punteggio di 100-107.

Kathy Willens

Successo di misura per San Antonio sul campo dei Phoenix Suns, termina 118-120 una partita tirata e riaperta nell’ultimo quarto dai padroni di casa. Buona la prestazione di Marco Belinelli, autore di undici punti negli oltre venti minuti trascorsi in campo. Successi anche per Utah contro Indiana e Portland al cospetto di Golden State, demolita da un fenomenale Lillard, capace di segnare la mostruosa cifra di 61 punti, quasi la metà dell’intero bottino messo a referto dalla propria squadra.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE