AFP/LaPresse

Tre anni al Chelsea in cui aveva perso il piacere di allenarsi, ‘colpa’ degli allenatore italiani succedutisi sulla panchina del ‘Blues’. Prima Antonio Conte e poi Maurizio Sarri, manager inquadrati e ripetitivi che Eden Hazard non ricorda con piacere.

LaPresse/PA

Intervistato da Sport/Foot Magazine, il belga ha fatto il paragone con gli attuali allenamenti al Real Madrid, completamente diversi rispetto al passato: “il nostro allenamento al Real Madrid è sempre con il pallone, lavoriamo sui movimenti e sugli schemi. Quando, come me con Sarri e Conte, lavori con allenatori italiani, è molto meno piacevole. È tutto molto più inquadrato e ripetitivo, l’unico piacere lo trai dalla vittoria. Ho passato tre anni a lavorare con allenatori italiani, quindi riscoprire il piacere dell’allenamento mi fa bene. Zidane? Non ho parlato molto con lui prima di arrivare al Real. La prima volta è stato durante gli Europei del 2016 in Francia. Mi ha telefonato e mi ha detto ‘sarebbe bello se tu venissi a Madrid’. Quando ti chiama Zizou, sai che è una cosa importante“.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE