Jimmy Butler
AP/LaPresse Phelan M. Ebenhack

In un articolo The Player’s Tribune, Jimmy Butler ha selezionato i 5 giocatori più difficili da marcare. Il 4 volte All-Defensive Team ha iniziato ovviamente da LeBron James: “quando parli di una combinazione di velocità, atletismo, forza ed esplosività, devi iniziare assolutamente con LeBron. È uno dei giocatori più dinamici che questa lega abbia mai visto. Può letteralmente giocare tutte le posizioni in campo ed eccellere. Questo lo rende un incubo da marcare perché i ragazzi più piccoli e veloci non riescono a saltare tanto quanto lui e i giocatori più alti, che lo possono battere in post, non sono abbastanza veloci da impedirgli di arrivare a canestro“.

Impossibile non fare riferimento a Kevin Durant: “può batterti in post perché è alto più di due metri. Può schiacciare e tu non puoi impedirglielo sempre perché è alto due metri. Sa anche tirare con la marcatura stretta e lui sarà lì che pensa: ‘sei lì? Non importa… continuo a tirare’. Non puoi farci niente“.

Completano il lotto dei giocatori: Kirye Irving, James Harden e Steph Curry, atleti eccezionali capaci di infinite soluzione offensive da qualsiasi range di distanza.