AFP/LaPresse

La stagione dei Golden State Warriors è ormai naufragata da tempo, a causa anche di assenze imortanti come quelle di Steph Curry, fuori ormai da diverse settimane a causa di un brutto infortunio alla mano sinistra.

La stella degli Warriors sta proseguendo il suo periodo di riabilitazione e, secondo Yahoo Sports, verrà valutato a febbraio dallo staff medico in vista del pieno recupero nel mese di marzo. La conferma arriva da coach Kerr che spiega: “c’è ancora una lunga strada da percorrere per guarire ed essere pronto a giocare in una partita. Crediamo che rientrerà a Marzo. Ha appena iniziato a riassaggiare la sensazione del parquet, muovendosi e tirando un po’ da ogni zona del campo. Ha ancora molte cose da fare prima di tornare a disposizione ma posso dire che è stato bello rivederlo attivo. Se sarà ancora decisivo? È come andare in bicicletta. Sarà in grado di tirare in ogni modo anche quando avrà 85 anni. Niente mi sorprende davvero con Steph. Il ragazzo è così bravo e talentuoso che, anche se non raccoglie una palla per due mesi, mi aspetto che faccia ogni tiro“.