gattuso
Cafaro/LaPresse

Prima partita del 2020 e subito big match per il Napoli, che riceve al San Paolo l’Inter di Conte.

gattuso
Cafaro/LaPresse

Una partita emozionante e ricca di fascino, presentata oggi in conferenza stampa da Gattuso: “non dobbiamo pensare al ciclo terribile di gare che abbiamo di fronte: dobbiamo pensare soltanto al match di domani. L’Inter è una squadra molto forte che abbina qualità di gioco a forza fisica. In più ha un grande allenatore. Servirà il match perfetto per vincere. Dobbiamo ripetere quanto fatto nel finale col Sassuolo e cercare di migliorare. Dobbiamo migliorare sulla tenuta del campo e nel saper soffrire tutti insieme. Abbiamo grandi margini di miglioramento. Voglio vedere partecipazione e voglia di lottare. Vedo negli occhi dei ragazzi, da quando sono arrivato, che stanno dando tutto“.

gattuso
Cafaro/LaPresse

Gattuso ha poi proseguito: “gara che sento in modo particolare? Sinceramente no, oggi sono l’allenatore del Napoli e ne sono orgoglioso. Sono preoccupato solo della partita e rispettiamo l’Inter. Noi dobbiamo giocare il meglio possibile. Mertens? Non si è allenato questa settimana col pallone, aveva fastidi in campo e ieri abbiamo deciso di fargli fare una risonanza per avere una diagnosi migliore Ha un problema agli adduttori, l’abbiamo rimandato a casa per farsi curare dall’uomo di fiducia, tornerà mercoledì sera“.